ORATORIO

RECAPITI

parrocchia                  02.57404150    parrocchia@ognissantimilano.org
don Federico Cretti  347.4926996    
donfede@gmail.com

Don Federico è normalmente disponibile:
· tutti i giorni dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.30 (chiedere in sacrestia, o in oratorio negli orari di apertura - vedi sotto)
· su richiesta anche in altri orari

ORARI ORATORIO · dal martedì al venerdì: ore 16.00 - 18.30
· domenica: ore 11.00 - 12.00 e 16.00 - 18.30

GRUPPI FORMATIVI DELL'ORATORIO
2
a elementare una domenica al mese, ore 15.30-17.00
3
a elementare martedì ore 17.00-18.15
4
a elementare mercoledì ore 17.00-18.15
5
a elementare giovedì ore 17.00-18.15
1
a media venerdì ore 17.00-18.15
2
a e 3a media venerdì ore 18.30-19.15
1
a e 2a superiore venerdì ore 18.45-19.30
3
a, 4a e 5a superiore mercoledì ore 18.45-19.45
Giovani (da 19 a 30 anni) giovedì ore 21.00

Decalogo dei ragazzi dell'Oratorio Ognissanti
L'oratorio "è una comunità che educa all'integrazione fede-vita, grazie al servizio di una comunità di educatori, in comunione di responsabilità e di collaborazione con tutti gli adulti.
Il metodo dell'oratorio e il suo stile è quello dell'animazione, che consiste nel chiamare i ragazzi a partecipare a proposte educative che partono dai loro interessi e dai loro bisogni" (C.M. Martini).

1. L'Oratorio è aperto a tutti: ragazzi, adolescenti e giovani (cristiani e non): potrò frequentarlo se desidero lasciarmi educare nel mio cammino di crescita.
2. L'oratorio mi propone di partecipare ai momenti formativi e spirituali per i ragazzi della mia età, che nascono dal desiderio di conoscere e fare amicizia con Gesù, che ha colpito e continua ad affascinare tanti giovani... I momenti fondamentali sono: la messa domenicale delle ore 10.00, l'ora settimanale del gruppo dei ragazzi e ragazze della mia età, la preghiera della domenica pomeriggio, la confessione personale frequente, gite e vacanze, altri momenti in occasioni particolari… Cercherò di partecipare a molte di queste proposte.
3. Saluterò sempre il don, gli adulti presenti, gli educatori e animatori, gli altri ragazzi, favorendo un clima di accoglienza tra le persone. Cercherò di conoscere ciascuno e di essere attento in particolare ai "nuovi" e a chi avesse bisogno della mia compagnia, del coinvolgimento nel gioco, di qualche particolare attenzione. Giocherò con tutti, piccoli e grandi, convinto dell'importanza del gioco per la crescita mia e degli altri.
4. Non bestemmierò mai, mi impegnerò ad evitare l'uso delle parolacce e di espressioni volgari. Cercherò di rispettare anche me stesso e gli altri evitando abbigliamenti e atteggiamenti poco consoni all'ambiente dell'oratorio.
5. Non fumerò mai, neanche all'aperto; non introdurrò animali. Non entrerò in bici, ma la porterò "a mano".
6. Non rovinerò gli ambienti dell'oratorio, i servizi, i giochi, ecc… Non scriverò su tavoli, muri, panchine… e non li sporcherò. Utilizzerò i cestini per buttare i rifiuti. Segnalerò piccoli guasti o qualunque cosa di cui ci fosse bisogno. Riconsegnerò giochi o materiali vari a chi me li ha affidati. Non sprecherò troppi soldi al bar o in altre spese inutili, e sarò attento ai bisogni dei più poveri.
7. Non farò scherzi o prese in giro di cattivo gusto, soprattutto nei confronti dei più "deboli".
8. Cercherò di crescere nello stile di vita tipico dell'oratorio, fatto di rispetto verso ragazzi e adulti, di amicizia e perdono, accettando con umiltà i consigli che mi verranno dati da educatori ed adulti, vivendo con semplicità e gioia lo stare assieme. Crescendo avrò cura dei più piccoli, essendo loro di esempio; cercherò di mettermi a disposizione impegnandomi nell'animazione dei giochi e nei piccoli servizi che mi saranno richiesti.
9. Per frequentare l'oratorio devo avere la tessera dell'anno in corso, che può essere ritirata dai responsabili per gravi motivi causati dal mio comportamento; per motivi meno gravi potrò essere allontanato provvisoriamente dal don o dai volontari adulti.
10. Cercherò di mantenere lo "stile dell'oratorio" una volta uscito dal cancello e di conservare un comportamento esemplare, sull'esempio di Gesù, in casa, a scuola e in ogni luogo.